Adozione della Variante puntuale n.2 al PGT

...

Con D.C.C. n.9 del19/06/2020, esecutiva dal 31/07/2020, è stata adottata la Variante puntuale n.2 al PGT.

Variante puntuale n.2 al piano delle Regole e al Piano dei servizi comprende le seguenti modifiche al PGT:

Varianti

1.    modifica  al Piano delle Regole e al Piano dei Servizi che riguarda edificio di proprietà privata di cui al foglio catastale 12 particella 198, situato in Via Trento Trieste, già sede dell’Istituto Alberghiero. La variante da area IP1 “ Tessuto con edifici di pregio” ad area a servizi SCg “ Attrezzature di interesse comunale” consentirà al comune di Poggio Rusco di realizzare tramite Accordo di Programma il nuovo Centro Diurno integrato per l’assistenza agli anziani, come da Progetto di fattibilità approvato dalla Giunta comunale con DGC n.126 del 29/10/2019 e come previsto dal Piani Organico (intervento CS49) approvato con Ordinanza del commissario delegato per l’emergenza sisma 2012 del 29.11.2017, successiva Ordinanza commissariale n.456 del 19/12/2018 e successive.

2.    modifica al Piano dei Servizi che riguarda una parte del tracciato della ciclabile di progetto che dalla Via Marconi si collega al sottopasso di Via Forlanini. La modifica voluta dall’amministrazione è propedeutica alla realizzazione di un intervento pubblico e si propone di migliorare l’accessibilità dalla Via Marconi.

3.    modifica all’art.5.3 “Distanze dai confini di proprietà” delle NTA del Piano delle Regole, la modifica consentirà di realizzare o ampliare edifici a confine subordinato a convenzione tra confinanti e redazione di progetto organico;

4.    modifica all’art.15 –zona RE1 “ Edifici residenziali” delle NTA del Piano delle Regole risponde a proposta di un cittadino (prot. 4586 del 06.05.2019) e risolve in via più generale casi analoghi ammettendo l’artigianato di servizio (PI) per le attività preesistenti all’adozione del PGT anche se dismesse;

5.    modifica all’art.26 – zona IP1 “Tessuto residenziale con edifici di pregio” delle NTA del Piano delle Regole risponde a proposta di cittadino (prot.4588 del 06.05.2019) e e risolve in via più generale casi analoghi individuati tramite un’analisi dell’isolato della zona IP1 finalizzata all’individuazione puntuale di quei fabbricati che hanno perso le caratteristiche originarie e possono essere oggetto di interventi innovativi di nuova costruzione. Il metodo utilizzato per la definizione della modifica normativa recepisce le indicazioni formulate dalla Soprintendenza ai beni culturali nel procedimento di verifica di assoggettabilità alla VAS.

Rettifiche

1.    Rettifica cartografica di errore materiale al Piano delle Regole e Piano dei Servizi nell’ambito della Piazza Zibordi;

2.    Rettifica cartografica al Piano delle Regole relativa al parte terminale della Via Matteotti (in direzione della ferrovia) con allineamento della destinazione di zona alla proprietà;

3.    Rettifica cartografica al Piano dei Servizi con attribuzione di destinazione Svt- aree per attrezzature tecnologiche di superficie, all’area occupata dall’antenna Wind in Via Palazzone in adiacenza la Cimitero comunale;

4.    Rettifica cartografica al piano delle Regole e al Piano dei servizi che recepisce l’approvazione del Progetto da parte della Provincia di Mantova del nuovo depuratore comunale in Via Affittanza;

5.    Rettifica al Piano delle Regole, cartografica e all’art.3 delle NTA che segnala area oggetto di procedura SUAP ai sensi dell’art.5 del DPR 447/95 e s.m.i. e Convenzione pubblico-privato per la monetizzazione di aree a servizi;

6.    Rettifica al Piano delle Regole, cartografica e all’art.3 delle NTA che segnala area oggetto di procedura SUAP ai sensi dell’art.5 del DPR 447/95 e s.m.i. e Convenzione pubblico-privato per la monetizzazione di aree a servizi;

7.    Rettifica all’art.6.1.3 delle NTA del Piano delle Regole che specifica che sono consentite nella categoria delle destinazioni d’uso artigianali – industriali PI anche le attività commerciali all’ingrosso;

8.    Rettifica cartografica proposta da privato (prot.1949 del 28.02.2020) al Piano delle Regole, da AGR4 “Aree agricole di prossimità urbana” a RE1 “ Edifici residenziali” relativa a area agricola di modeste dimensioni interclusa tra aree edificabili, al fine di allineare la destinazione di zona alla proprietà e dare continuità alla zona edificabile rispetto a quella agricola;

Gli elaborati variati e gli atti della Variante n2 sono i seguenti:

DOCUMENTI

R00 Elenco Elaborati

R01 Relazione illustrativa della variante

PdR_P5 Piano delle Regole - Norme tecniche di Attuazione (con confronto)

PdS_P5 Piano dei Servizi – Relazione illustrativa (con confronto) AGG ELABORATO

ELABORATI GRAFICI SCALA

Individuazione varianti 1:5000

Documento di piano

DDP_TAV4 Carta dei vincoli e delle tutele del territorio 1:10.000

DDP_TAV13 Previsioni di piano 1:10.000

Piano delle Regole

PDR_E1b Ricognizione delle aree soggette a prescrizioni sovraordinate e vincoli 1:5.000

PDR_P1b Disciplina per aggregato urbano di origine moderna 1:2.000

PDR_P1d Disciplina per aggregato urbano di origine moderna 1:2.000

PDR_P2a Disciplina per aggregato urbano e il sistema agricolo 1:5.000

PDR_P2b Disciplina per aggregato urbano e il sistema agricolo 1:5.000

PDR_P3 Disciplina per il nucleo di origine storica 1:2.000

PDR_P4 Sintesi della disciplina 1:1.000

Piano dei Servizi

PDS_P1 Tipologie funzionali 1:5.000

PDS_P2a Tipologie funzionali 1:2.000

PDS_P2b Tipologie funzionali 1:2.000

Gli atti della presente variante al PGT sono depositati e resi consultabili per 30 giorni consecutivi presso la Segreteria comunale e nel presente sito internet al fine della presentazione di eventuali osservazioni da far pervenire entro i successivi trenta giorni.

Ai sensi dell’art.13 comma 12 della L.R. n.12/2005 s.m.i., a decorrere dalla data di adozione della presente deliberazione si applicano le misure di salvaguardia in relazione a interventi, oggetto di domanda di permesso di costruire o SCIA che risultino in contrasto con le previsioni degli atti medesimi